Accompagnarsi

[La democrazia del volontariato]

Il servizio “Accompagnarsi” vede i volontari impegnati nell’andare con le persone senza dimora delle strutture d’accoglienza con cui Esaudire collabora nei luoghi in cui hanno appuntamento.

Spesso le persone senza dimora accolte nei centri hanno la necessità di recarsi presso vari uffici per motivi burocratici o presso strutture sanitarie per motivi di salute (solo per fare due esempi).

Il numero di appuntamenti è numeroso e le strutture riescono con difficoltà a sostenere le persone accolte nello svolgimento di queste attività che comportano spostementi lunghi e attese logoranti.

Esaudire crede che accompagnare una persona senza dimora a rinnovare la carta d’identità, a fare un controllo medico o a ritirare un qualsiasi documento sia un ottimo modo per costruire una relazione sana e serena.

Per una persona che ha perso tutto (dalle relazioni alla casa) può essere difficile riattivarsi e sostenere un percorso burocratico che spesso è farraginoso e poco chiaro. In questo percorso la presenza di uno o più volontatari non è solo un modo per raggiungere l’obiettivo con più sicurezza, diventa anche l’occasione per riempire un tempo morto con una relazione viva e vivificante.

Per questo il nome del servizio è “Accompagnarsi”, perche non sia solo il volontario ad accompagnare la persone in difficoltà, ma anche il contrario: il volontario si lascia accompagnare in un mondo che va ricostruito e che può essere ricostruito solo a partire da questi passi insieme!

Pierluigi Curiel – referente del progetto.

Categorie: Esaudire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *